Adottiamo un progetto

Associazione "Oltre L'arcobaleno". Il Sogno Concreto Del "Dopo Di Noi"

In ogni numero della nostra newsletter intendiamo “adottare” cioè in qualche modo dare visibilità e importanza a progetti sociali o imprenditoriali che riteniamo meritevoli sia di essere conosciuti, sia di essere sostenuti. Cominciamo in questa edizione con un progetto sociale a cui teniamo molto e che fa capo a una onlus molto combattiva e anche sognatrice che si chiama Oltre l' Arcobaleno. I protagonisti di questa associazione si occupano di disabilità da genitori o familiari di portatori di handicap. E hanno in testa da tempo unidea ambiziosa che stanno tentando di perseguire con tenacia. Quella di un centro per il “dopo di noi”. Questa, in breve, è la loro storia e l' obiettivo per cui si stanno battendo, cercando risorse, know how e anche un terreno dove farlo nascere.

L'Associazione Oltre l'Arcobaleno (ONLUS dal 2015 con sede legale in Genova in Via alla Chiesa di Geminiano, 87) è nata nel novembre 2012 ed i soci fondatori sono principalmente i familiari di persone diversamente abili (con varie patologie di disabilità) con lo scopo di garantire un futuro sicuro e dignitoso alle persone affette da disabilità nel momento in cui i familiari non saranno più in grado di assisterli. Il “sogno” dell'Associazione è quello di realizzare una struttura “DURANTE E DOPO DI NOI”, adeguata alle loro necessità e che accolga disabili con patologie diverse non autosufficienti. Il progetto è denominato “Somewhere over the rainbow” ed è ispirato alle note e al testo della famosa canzone cantata dall'artista Judy Garland. Attualmente i loro cari frequentano il Centro Diurno Arcobaleno (semi-residenziale) sito a Genova in via San Quirico, gestito dalla Cooperativa SABA. L'associazione dal 2012 sino ad oggi si sta battendo per migliorare l'assistenza delle persone con disabilità e sostiene le famiglie che ne hanno bisogno.

Il progetto “Somewhere over the raimbow” prevede la realizzazione di un Centro Diurno Socio – Educativo e Riabilitativo (Durante) rivolto a persone con disabilità fisico-intellettiva di grado medio-grave, una struttura di appoggio e sollievo alla famiglia in grado di offrire spazi educativi, riabilitativi, assistenziali, ricreativi e di favorire lintegrazione sociale degli utenti nel territorio di appartenenza. Accanto al Centro Diurno il progetto prevede una Struttura Residenziale Socio Riabilitativa (Dopo di Noi), destinata a persone disabili privi del sostegno familiare o per i quali la permanenza nel nucleo familiare sia valutata temporaneamente o definitivamente impossibile o contrastante con il progetto individuale; una casa famiglia di tutti i disabili fisici e psichici a cui è venuto meno il supporto della famiglia di origine e in cui loperatore socio sanitario (OSS) propone una relazione accogliente, calda e affettiva, in modo da poter rispondere alle esigenze emotive e psicologiche del disabile che si trova ad affrontare una nuova situazione di vita.

Siamo con loro! E per quello che potremo cercheremo di star loro vicini perché questo progetto veda la luce e possa muovere i primi passi.

Vai Controvento!